Da INPS e Agenzia Entrate due software utili

INPS e Agenzia delle Entrate offrono due software utili, rispettivamente per il calcolo della pensione e per il calcolo del valore di un immobile.

Software
Da INPS e Agenzia delle Entrate due utili software

Da INPS e Agenzia Entrate due software utili

Segnaliamo due strumenti on line che possono rivelarsi utili.

inpsIl primo lo trovate sul sito dell’INPS e si chiama CARPE PC, acronimo di CAlcolo REtribuzione Pensionabile, software per il calcolo della retribuzione media pensionabile e che dovrebbe essere in grado di restituire la rata futura della propria pensione, una volta raggiunti i requisiti per il diritto all’assegno previdenziale sulla base della propria contribuzione. L’utilità di questo strumento è data dal fatto che si tratta di un calcolo tutt’altro che banale, soprattutto a seguito delle ultime riforme (Fornero su tutte).

Il simulatore può essere scaricato ed utilizzato da tutti i contribuenti; è necessario essere già in possesso di una versione precedente, in caso contrario è possibile che si riscontrino problemi. Il calcolo è elaborato come se si andasse in pensione al momento attuale ed è evidentemente parziale se ad effettuarlo è una persona giovane con pochi contributi versati.

Tra le funzioni utili la possibilità di consultare e salvare:

  • la ripartizione dei versamenti per periodo di contribuzione (utili ai fini dei calcoli retributivi o contributivi);
  • l’estratto conto contributivo della propria posizione;
  • l’elenco delle aziende dove si ha lavorato

Il software è scaricabile dal sito dell’INPS (http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=7039) alla voce Per il Cittadino.

Agenzia delle EntrateL’Agenzia delle Entrate, invece, ha messo a disposizione uno strumento che consentirà ai cittadini di farsi un’idea molto precisa del valore degli immobili che, eventualmente, vorranno vendere o comprare.

È, infatti, disponibile online la banca dati delle quotazioni dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare, aggiornata ai dati del primo semestre 2014. In essa sono presenti indicazioni relative ai valori al metro quadro, a seconda delle zone della città, di abitazioni, locali commerciali, uffici e capannoni industriali. Attualmente, nel sistema dell’Agenzia, sono stati inseriti i dati di 7.500 comuni. Ne restano fuori 589, per i quali è ancora in corso di completamento la revisione generale delle zonizzazioni comunali avviata nel 2014.

Potete testarlo a collegandovi al sito dell’Agenzia (http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Documentazione/omi/Banche+dati/quotazioni+immobiliari) e cliccando su Consultazione quotazioni immobiliari

WhatsApp Ufficio
Invia con Whatsapp